Sr Anna Kim Thoa

Il 2 ottobre 2016, l’Anno del Giubileo della Misericordia, alla presenza delle mie sorelle e del popolo di Dio, ho fatto i miei voti di fedeltà al suo amore e obbedire a Gesù tutti i giorni della mia vita.

Testimonianza vocazionale

Sono Sr Anna Kim Thoa ed è così che Dio mi ha chiamato ad essere una sua discepola.  La storia della mia vocazione potrebbe non essere attrattiva come le altre storie che di solito vediamo nei film o nei programmi TV.

Tuttavia, è stata una grande e meravigliosa esperienza che abbia mai avuto, perché questa è veramente la storia del mio amore.

Prima non sapevo chi erano le suore, fino a quando un giorno ho incontrato una suora, una sorella molto semplice: ogni giorno saliva silenziosamente sull’altare per distribuire la comunione e tornava silenziosamente al suo posto.

La sua semplicità mi ha molto colpito e mi piaceva guardarla!!! Era un’immagine angelica.

Non ho nemmeno ricevuto alcuna informazione su di lei, anche lei non pensava che esistesse una ragazza che amava guardarla ogni giorno. Dio l’aveva usata come strumento per iniziare la mia vocazione.

Una volta, di ritorno dalla Messa, ho chiesto a mia madre: “Mamma, che è quella suora?” Ha risposto mia madre: “Mia cara, è l’amante di Dio!”

Dissi a me stessa; “Wow! Gli amanti di Dio sono tutti bellissimi, voglio essere anch’io amante di Dio, voglio essere una suora!”

Da quel momento in poi, quando qualcuno mi ha chiesto cosa fare della mia vita, ho sempre risposto: “Sarò suora”.

Col passare del tempo, sono cresciuta gradualmente e ho avuto molti altri desideri: di essere una insegnante, un poliziotto, un’assistente di volo…ma il desiderio di essere una suora era sempre lì, nel profondo del mio cuore.

Un bel pomeriggio in cui, mentre ero seduta nel cortile di casa mia, il cielo era blu e non c’era nessuna nuvola, la brezza portava il profumo di un fiore che copriva il cortile.

Ho iniziato a pensare a Dio. Guardando il cielo, gli ho fatto molte domande:

–         Gesù! Sei lassù in cielo?

–         Mi stai guardando proprio come ti sto guardando io?

–         Dimmi! Cosa pensi per il mio futuro? Sono così curiosa ….

All’improvviso arrivò un forte vento spazzando via tutti i rametti caduti per terra, anche i miei capelli volavano.

Quando il vento si calmò, aprii gli occhi. Dall’alto, un fiore soffiato dal vento, si stava abbattendo davanti a me.

L’ho preso, quello era un bel fiore, il mio cuore ha esultato di gioia. Ho pensato che Dio mi ha mandato questo fiore come dono e ha ascoltato le mie domande.

Con quella semplice esperienza sentivo che Dio era l’amante della mia vita, del mio vivere quotidiano e sentivo forte la sua presenza in me.

La nostra relazione di amore si tramutò in venerazione e non ricordo quante volte gli ho detto: Carissimo Gesù! Voglio uscire con te, voglio sposarti, voglio essere tua sposa, permettimi di innamorarmi di te! Mi ha risposto…

Sei prezioso e onorato ai miei occhi, perché ti amo.

Darò delle persone in cambio di te, nazioni in cambio della tua vita. (Is. 43, 4)

La mia vita ha iniziato a cambiare, a prendere sul serio la mia scelta vocazionale.

Nel mio primo anno di collegio, ho incontrato Sr Antonia, un altro angelo di Dio.

Mi ha chiesto: “Vuoi lasciare tutto ciò che stai facendo per entrare nel convento?”

Ho risposto di sì senza esitazione perché avevo iniziato anni prima a chiedere al Signore di essere sua sposa.

Quindi lasciai la mia famiglia, la mia scuola, il mio paese per iniziare il mio rapporto di amore con Gesù.

Ci sono stati molti momenti in cui mi sono sentita così annoiata e dubbiosa.

Dio ha continuato a mandarmi i sui angeli: la mia formatrice, le mie sorelle che sono come un piccolo fiore profumato.

Per sostenermi nel mio cammino quotidiano, nell’Adorazione, nella preghiera, nella comunione, Gesù è stato sempre al mio fianco.

Il 2 ottobre 2016, l’Anno del Giubileo della Misericordia, alla presenza delle mie sorelle e del popolo di Dio, ho fatto i miei voti di fedeltà al suo amore e obbedire a Gesù tutti i giorni della mia vita.

“Carissimo Gesù, nel tuo grande amore, mi hai scelto per essere la tua sposa, sono molto grata per questo dono prezioso. Ascolta la mia preghiera mentre prego per tutti i miei fratelli e sorelle che si sono consacrati a Te, fa che siamo sempre fedeli e sempre gioiosi nel tuo amore. Amen “.