Auguri di Madre Maria Giuseppina

CARISSIMI, ci avviciniamo rapidamente alle feste natalizie e alla fine di questo anno, certamente indimenticabile, è impossibile non voltarsi indietro e rivedere il cammino che il Signore ci ha fatto fare. E’ stato un tempo in cui le emozioni provate sono state tante e diverse. Abbiamo toccato con mano la nostra fragilità e siamo rimasti sgomenti, ma abbiamo anche sperimentato le potenzialità belle della nostra umanità; ci siamo ritrovati capaci di gesti di compassione e di solidarietà inaudita.

Buon Natale!

Carissimi,
ci avviciniamo rapidamente alle feste natalizie e alla fine di questo anno, certamente indimenticabile, è impossibile non voltarsi indietro e rivedere il cammino che il Signore ci ha fatto fare. E’ stato un tempo in cui le emozioni provate sono state tante e diverse. Abbiamo toccato con mano la nostra fragilità e siamo rimasti sgomenti, ma abbiamo anche sperimentato le potenzialità belle della nostra umanità; ci siamo ritrovati capaci di gesti di compassione e di solidarietà inaudita. “Veramente siamo fatti di terra e di cielo”. Incapaci a volte di fermarci e farci carico delle fatiche dei fratelli, ma disposti altre volte a portare amorevolmente sulle spalle le ferite dei prossimi.
Rivedendo tutto questo e sentendoci ancora incapaci di guardare alla fine del tunnel, non possiamo fare a meno di ridirci che Dio è con noi:
è nel fratello che rischia la vita per non perdere il fratello, è nella sorella che si abbatte per la fatica, ma non molla perché sa che ogni sua sosta potrebbe essere fatale per gli altri, è nella generosità di tanti che non volgono lo sguardo dall’altra parte, ma si mettono in campo per dare il proprio contributo.
Tutto ciò non si spiega solo con la forza umana, ciò viene dalla presenza di Dio nella nostra storia di uomini fragili e minacciati. Il Santo Natale che, ancora una volta, ci apprestiamo a celebrare viene a farci rivivere questa stupenda verità: Dio è con noi, non permette che la sua eredità vada perduta. Il Signore ha già dato testimonianza di tutto ciò.
Il Bimbo di Bethleem è il Dio con noi. Lui ci ha assicurato che sarebbe rimasto per sempre: “Sarò con voi fino alla fine dei secoli”.
Accogliamo l’esortazione che ci viene fatta dalla Parola di Dio che ci incoraggia a ravvivare il nostro coraggio e a rinfrancare le nostre ginocchia stanche!
Sia questo il Natale che ci apprestiamo a celebrare! Non possiamo temere: Dio è con noi!
Sia questa la speranza che ci introduce nel nuovo anno che ci auguriamo veramente che sia un anno nuovo.
Allora, carissimi, con tutto il cuore e con la certezza che viene da Dio e dalla nostra adesione al suo amore, ci auguriamo reciprocamente un Santo Natale e un felice Anno nuovo.
Madre Maria Giuseppina Leo