Title

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait.

Author Archive %s Amministratore

Passeggiare nella villa

Passeggiare oggi nella Villa Armellini, nella quale è stato costruito oltre 60 anni fa l’Istituto Gesù Eucaristico, è un grande piacere: è infatti una bellissima giornata, anche se siamo al 4 dicembre…

A pochi metri c’è – per chi entra in auto dal cancello di servizio – l’edificio spazioso ed arioso che ospita i piccoli alunni della Scuola dell’Infanzia: sono tanti e vivacissimi! 

Di fronte alla Scuola dell’Infanzia abitano le nostre ospiti ANZIANE. Il secondo e terzo piano dell’edificio sono adibiti ad abitazione diurna e notturna: camere doppie, sale, salette, infermeria…

 

 Le anziane consumano i pasti al piano terra, in un grande e confortevole refettorio.

Frequentano anche gli altri locali dell’Istituto: la Chiesa attigua del Corpus Domini per pregare individualmente o per partecipare alla celebrazione Eucaristica (la domenica); la sala-teatro per intrattenersi piacevolmente, a volte con “animatori” esterni che vengono qui per intrattenere le nostre ospiti. Escono nella Villa sotto i pini e le palme per godere all’aperto…

In questo Istituto non è consentito nè possibile annoiarsi: ci sono sempre attività adatte ai vari gruppi di abitanti e secondo i periodi dell’anno. Ora già si preparano gli alberi di Natale, ma non mancano i presepi nei vari reparti…

La celebrazione solenne del Natale seguirà dopo la preparazione liturgica dell’Avvento, già iniziato. Anche la novena dell’Immacolata è già l’inizio della preparazione al natale: da Maria è nato Gesù!

Gesù e il Centurione

Oggi, nella memoria di san Francesco Saverio, è stato proclamato il brano del vangelo che parla del Centurione romano il quale chiede a Gesù la guarigione di un suo servo:

+ Dal Vangelo secondo Matteo (8, 5-11)
In quel tempo, entrato Gesù in Cafàrnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava e diceva: «Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente». Gli disse: «Verrò e lo guarirò».
Ma il centurione rispose: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. Pur essendo anch’io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico a uno: “Va’!”, ed egli va; e a un altro: “Vieni!”, ed egli viene; e al mio servo: “Fa’ questo!”, ed egli lo fa».
Ascoltandolo, Gesù si meravigliò e disse a quelli che lo seguivano: «In verità io vi dico, in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande! Ora io vi dico che molti verranno dall’oriente e dall’occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli». Parola del Signore

 

 

Gesù ascolta la supplica del Centurione ed opera un miracolo spinto dalla grande fede di un pagano.

Il salmo responsoriale della liturgia ci accompagni per tutta la giornata:

Salmo 121:   Andiamo con gioia incontro al Signore.

Quale gioia, quando mi dissero:
«Andremo alla casa del Signore!».
Già sono fermi i nostri piedi
alle tue porte, Gerusalemme!

Gerusalemme è costruita
come città unita e compatta.
È là che salgono le tribù,
le tribù del Signore.

Chiedete pace per Gerusalemme:
vivano sicuri quelli che ti amano;
sia pace nelle tue mura,
sicurezza nei tuoi palazzi.

Per i miei fratelli e i miei amici
io dirò: «Su di te sia pace!».
Per la casa del Signore nostro Dio,
chiederò per te il bene.

AUGURO a chi legge questa paginetta una SANTA e FRUTTUOSA GIORNATA!

Con Gesù e con Maria…sempre!

 

Avvento 2018

Domani, 2 dicembre 2018, inizia il nuovo anno liturgico. Per quattro settimane ci prepareremo al Santo Natale.

Le letture della liturgia ci accompagneranno ogni giorno. Domani, 2 dicembre e prima domenica di Avvento, leggeremo questo brano di San Paolo:

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicési (1Ts 3,12-4,2)

Fratelli, il Signore vi faccia crescere e sovrabbondare nell’amore fra voi e verso tutti, come sovrabbonda il nostro per voi, per rendere saldi i vostri cuori e irreprensibili nella santità, davanti a Dio e Padre nostro, alla venuta del Signore nostro Gesù con tutti i suoi santi. Per il resto, fratelli, vi preghiamo e supplichiamo nel Signore Gesù affinché, come avete imparato da noi il modo di comportarvi e di piacere a Dio – e così già vi comportate –, possiate progredire ancora di più. Voi conoscete quali regole di vita vi abbiamo dato da parte del Signore Gesù. Parola di Dio

E faremo nostra questa supplica:

 Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza.

Il nostro Avvento è tempo di preghiera e di adorazione dell’Eucaristia:

Gesù realmente presente nell’Ostia consacrata ci attende, vuole ascoltarci, vuole essere

il   NOSTRO NUTRIMENTO nella nostra quotidianità. 

ADORO TE DEVOTE, LATENS DEITAS

QUAE SUB HIS FIGURIS VERE LATITAS…

 

O SACRUM CONVIVIUM

IN  QUO  CRISTUS  SUMITUR…

La Parola del Signore ci illumini e ci trasformi:                                     

+ Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,25-28.34-36)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli

infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina. State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo». Parola del Signore

 

E la Vergine Maria, Madre di Gesù e nostra, ci accompagni ogni giorno nel nostro cammino di Avvento perché

possiamo celebrare degnamente e nella gioia il Santo Natale!

Porte e cuori aperti

L’Istituto Gesù Eucaristico di Roma è sempre pronto all’accoglienza. Chi suona il nostro campanello trova sempre chi gli apre il cancelletto e la porta. Se poi si arriva in auto è possibile parcheggiare dentro (se lo spazio antistante alla portineria non è stato occupato tutto…)

Ecco dove avviene l’accoglienza:

                               

 

Il visitatore vuole fare una passeggiatina per sgranchirsi le gambe dopo il viaggio in auto? Ecco dove può farlo!

 

Ma se vuole raccogliersi in preghiera c’è un altro luogo molto accogliente: la chiesa dove le Discepole, a turno, fanno l’adorazione davanti a Gesù solennemente esposto. Nel silenzio e nel raccoglimento cè il migliore riposo…

E’ possibile entrare nella Chiesa del Corpus Domini direttamente dalla strada: basta raggiungere il n° civico 91 in Via delle sette Chiese:

dalle ore 6:00 alle 18:00 chi passa può fare una sosta nella nostra chiesa…

Tutti siete i BENVENUTI!

 

Avvento

E’ l’ultimo giorno di novembre. Siamo alla fine dell’anno liturgico.

Domenica 2 dicembre inizia l’Avvento, tempo di preghiera e di raccoglimento: siamo invitati a prepararci alla venuta del Signore.

Ci aiuta il Vangelo (Lc 21,25-28.34-36) che sarà proclamato nella prima domenica d’Avvento:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina. State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo». Parola del Signore

Cominciamo il percorso di Avvento accogliendo l’invito rivoltoci da questo brano evangelico e dalle parole di Gesù: ” Vegliate in ogni momento pregando… “.

Accendiamo la nostra prima candela e auguriamoci tutti “BUON ITINERARIO DI AVVENTO!”

 

 

Avvento 2018

Chiesa del CORPUS DOMINI – ROMA

Domenica prossima, 2 dicembre 2018, nella Chiesa Cattolica Romana inizia l’Avvento.

Per i cristiani l’Avvento è tempo di preghiera, di riflessione, di buone opere e di CONVERSIONE, personale e comunitaria, meglio ancora ecclesiale.

SANTO AVVENTO A TUTTI!  VEGLIAMO… in attesa della venuta del Signore.

 

Nella nostra Chiesa del Corpus Domini iniziamo oggi la preparazione al Santo Natale cominciando  la novena all’Immacolata:

dal 29 novembre al 7 dicembre 2018.

Maria, Madre di Gesù e nostra, ci accompagnerà lungo tutto l’Avvento, tempo di Grazia…

Dal 16 dicembre fino al 24 – faremo la novena in preparazione al Santo Natale. Con Lei rivivremo il Santo Natale…

E’ questo un periodo di GRAZIA: che il Signore ci aiuti tutti a vivere da veri cristiani… Lasciamoci accompagnare nel nostro cammino da Maria Santissima. BUON VIAGGIO di AVVENTO!

 

 

Istituto Gesù Eucaristico

   ISTITUTO GESU’ EUCARISTICO – Via delle sette chiese n. 91 -ROMA

 

Chi vuole conoscere il nostro Istituto di Roma, sede della Casa generalizia delle Discepole di G. E., può raggiungerlo in auto o coi mezzi pubblici. Sin dalle ore 6:00 è possibile venire perché la chiesa Corpus Domini è già aperta al pubblico. Alle 6:45 vi si celebra l’Eucaristia, con la

partecipazione di tutta la Comunità delle Discepole di G. E. e delle persone del vicinato che vogliono cominciare la giornata pregando.

Dopo la celebrazione eucaristica si espone sull’altare l’Ostia consacrata per l’adorazione dei fedeli.   

La Comunità religiosa resta ancora in preghiera fino alle ore 7:45.

 

Passeggiata autunnale

E’ bello e piacevole passeggiare in questo periodo dell’anno. Il bel tempo e la temperatura mite oggi invitano a camminare tra i pini e le aiuole della Villa che s’affaccia su via delle sette ch iese 91.

La passeggiata è più piacevole se si fa in bella compagnia…

A conclusione si può entrare nella bella chiesa e fermarsi in silenzio davanti al tabernacolo: l’Amico per eccellenza ama la nostra compagnia e ci inonda delle sue grazie. Felice chi trova del tempo da trascorrere con LUI!

 

Chiesa del CORPUS DOMINI – Roma

La Chiesa del CORPUS DOMINI si trova a Roma, in Via delle sette Chiese 91.

E’ stata consacrata nel 1966 ed è quotidianamente aperta all’adorazione della Santissima Eucaristia, esposta nell’ostensorio sull’altare ogni mattina dopo la celebrazione Eucaristica.

Si alternano nell’adorazione le Discepole della Comunità di Roma e i laici che passano in qualsiasi momento del giorno e si fermano in silenzioso colloquio con Gesù.

Anche i bimbi della Scuola dell’Infanzia annessa all’Istituto, accompagnati dalle maestre, fanno la loro breve visitina in chiesa e salutano Gesù.

Piccoli gesti che esprimono l’amore degli innocenti…

                                                                                                           

TRAMONTO

BELLISSIMO TRAMONTO SUL MARE IONIO…

DAVANTI A QUESTO SPETTACOLO SI PUO’ SOLO LODARE IL CREATORE…